copertina-2

Tutti i segreti del massaggio addominale

Il massaggio addominale è un massaggio puramente medico che deve essere praticato da un esperto fisioterapista o dottore, tuttavia questo può anche essere praticato in autonomia in piccole sessioni di pochi minuti. Il massaggio della regione addominale deve essere più leggero in quanto si tratta di una zone del corpo priva di strutture ossee, ma ricca di organi vitali. Continuate a leggere per scoprire come si effettua.

L’addome è una delle parti più delicate e vitali del corpo umano, sede di molti organi importanti come lo stomaco, il diaframma, l’intestino, il fegato, il pancreas e la cistifellea. In medicina, l’addome è tradizionalmente chiamato “secondo cervello” poiché la sua condizione influenza direttamente le nostre emozioni. Il massaggio dell’addome, come lo conosciamo oggi, deriva dalla medicina tradizionale cinese che considera la pancia come uno dei più importanti centri energetici, attraversato da molti meridiani e punti di energia. L’addome nella medicina orientale rappresenta il centro della nostra energia, luogo in cui il respiro e il movimento hanno origine. Il massaggio Chi Nei Tsang è un antico massaggio disintossicante che aiuta le persone ad auto curarsi ascoltando il proprio corpo, consigliato da molti terapisti e naturopati di medicina complementare.

pancia-piatta

La medicina moderna attribuisce ancora importanza all’area addominale e ritiene che una persona sana veda il suo tratto digestivo contrarsi ogni 20 secondi per far circolare il cibo nell’intestino e nutrire l’intero corpo attraverso la digestione. Quando queste contrazioni non vengono eseguite regolarmente, il processo di digestione viene ritardato e risuona direttamente sulla qualità della vita causando stitichezza, flatulenza o sindrome dell’intestino irritabile.

I muscoli addominali sono costantemente sollecitati poiché lavorano insieme ai muscoli dorsali per mantenere la colonna vertebrale dritta. Il minimo problema legato alla pancia può quindi causare mal di schiena. Il massaggio addominale aiuta a lenire questi disturbi mantenendo la zona addominale forte e sana migliorando il funzionamento degli organi.  E’ anche possibile effettuare un massaggio al neonato per prevenire coliche e stipsi. Il massaggio neonatale si effettua delicatamente al ventre del bebè con movimenti circolari in senso orario. Il contatto della pelle permetterà al bambino di rilassarsi e prevenire coliche gassose o alleviare il dolore causato dall’eccesso di aria nella pancia.

Come praticare un massaggio addominale?

Prima di iniziare una sessione di massaggio addominale, bisogna tenere in considerazione diverse raccomandazioni: prima di tutto è preferibile praticare il massaggio addominale almeno due ore dopo l’ultimo pasto, questo perché durante la digestione il corpo è più delicato e per questo è sconsigliato toccare l’addome in quei momenti. Dovrete assicurarvi inoltre di svuotare la vescica, onde evitare sensazioni di malessere o di fastdio, in quanto in una sessione di massaggio tutte le parti del corpo devono essere rilassate. Il massaggio  taoista alla pancia è controindicato per le donne in gravidanza e per pazienti con infiammazioni nella zona addominale, in quanto si rischierebbe di peggiorare la salute di quest’ultimo.

olio-3All’inizio della sessione, la persona massaggiata viene invitata a sdraiarsi sulla schiena su un lettino da massaggio e a rimuovere gli indumenti che coprono la pancia in modo che il terapeuta possa avere un contatto diretto con le aree da massaggiare. Per far sentire il paziente a suo agio e aiutarlo a rilassarsi, è possibile posizionare un cuscino sotto le ginocchia. Il massaggio intestinale richiede un’ottima conoscenza del corpo umano e dei vari organi vitali per essere eseguito in modo corretto e sicuro, senza arrecare ulteriori fastidi.

Una sessione di massaggio addominale inizia con dolci sfioramenti e palpazioni con le dita, seguite da grandi movimenti circolari effettuati in senso orario (senso di digestione ed evacuazione) con il palmo della mano, pur restando cauti. I gesti stimoleranno il sistema digestivo e rilasseranno gli organi. Passando sopra la vescica, la pressione viene rilasciata per evitare disagi. Prima di questa prima fase di massaggi assicuratevi che le vostre mani non siano fredde.

olio-4Una sessione di massaggio al ventre può durare fino ad un’ora a seconda delle esigenze del paziente e di solito termina con la pressione delle dita della mano in posti precedentemente stimolati. La direzione del massaggio fisioterapico addominale parte dalla gabbia toracica per poi scendere fino alla vita. Durante il massaggio si possono avvertire tensioni nell’addome. In questo caso, attendere che le tensioni scompaiano prima di spostare le mani.

Per l’auto-massaggio, posizionare gli indici delle mani rispettivamente sopra e sotto l’ombelico ed eseguire un movimento rotatorio fino ad raggiungere le zone più esterne della pancia. Il movimento deve essere delicato e mai fastidioso.

In entrambi i casi è possibile utilizzare oli essenziali miscelati con un olio da massaggio neutro per apportare ulteriori proprietà benefiche e offrire una rilassante sensazione di calore che renderà il massaggio ancora più piacevole. Oltre ad una gradevole sensazione di calore, l’aggiunta di un olio essenziale vi permetterà di beneficiare delle proprietà dell’aromaterapia. Sul Girodmedical vi proponiamo un’ampia scelta di oli da massaggio e di oli essenziali che potrete utilizzare per i vostri trattamenti. Di seguito vi presentiamo i preferiti dei nostri clienti.

  • Olio da massaggio vegetale neutro bio Medicafarm : Questo olio è fluido, neutro e inodore. Potrete utilizzarlo da solo o aggiungendolo a qualche goccia dell’olio essenziale che preferite. Composto da olio di girasole e olio di semi d’uva dalle proprietà molto idratanti. Inoltre questi oli sono molto delicati, quindi adatti a tutti i tipi di pelle, anche per quelle sensibili. Per pelli particolarmente sensibili consigliamo di non aggiungere un olio essenziale in quanto potrebbe creare una reazione allergica o provocare pizzicore. Ad ogni modo consigliamo sempre di chiedere al medico di famiglia.

olio da massaggio Medicafarm

  • Olio da massaggio Foucaud: Questo prodotto è una miscela di olio neutro  e di alcuni oli essenziali come timo, rosmarino, arancio dolce, arancio amaro, ecc.. Questo olio è adatto per i massaggi rilassanti ed ha grandi proprietà emollienti.

olio da massaggio Foucaud

  • Olio essenziale di limone Lanaform aiuta ad eliminare le tossine dal circolo linfatico. Quindi è un olio molto adatto per questo tipo di massaggio. Inoltre ha proprietà antivirali, antibatteriche e disinfettanti. Potrete diluire qualche goccia di questo olio essenziale in un olio neutro per un trattamento ancora più efficace.

olio essenziale limone

In base all’olio essenziale scelto e alla tecnica di massaggio, il massaggio addominale può aiutare a perdere peso, contrastare gli inestetismi della cellulite e ridurre ritenzione idrica. Per dolori mestruali, si consiglia l’utilizzo dell’olio essenziale di lavanda. Sul nostro sito vi proponiamo un ottimo olio essenziale alla lavanda: l’olio essenziale alla lavanda bio Lanaform. Il massaggio fai da te per la pancia aiuta a ridurre il gonfiore, dolori addominale e crampi, da effettuare una settimana prima del ciclo mestruale.

Come accennato precedentemente, i muscoli addominali sono costantemente esercitati durante le attività quotidiane. Il massaggio addominale può essere effettuato anche da una cintura addominale, come la cintura elettrostimolante Beurer, che aiuta la riabilitazione muscolare, allevia crampi e dolori muscolari grazie alla stimolazione di muscoli addominali centrali e obliqui

 

 

Quali sono i benefici di un massaggio addominale?

La terapia di massaggio addominale stimola la zona addominale e migliora il flusso di sangue ed ossigeno negli organi interni della zona. Il miglioramento del loro funzionamento porta armonia al corpo e alla mente.

La decongestione del sistema digerente può effettivamente fornire a tutto il corpo cibo ed energia. Il massaggio del torace è noto per alleviare i problemi di stitichezza, flatulenza e le sensazioni di “nodo” legate allo stress. La circolazione sanguigna è migliorata, consentendo l’evacuazione accelerata delle tossine attraverso il sistema linfatico.

Come avrete capito, sono tanti i benefici del massaggio addominale, potrete rivolgervi ad uno specialista o praticare l’automassaggio addominale a casa in tutta comodità, facendo attenzione ad eseguire movimenti delicati. Per riassumere, il massaggio agli addominali, aiuta:

  • a ridurre gonfiore addominale
  • a favorire l’evacuazione del tratto intestinale
  • ad eliminare aria e gas
  • ad alleviare dolori e crampi addominali
  • a favorire la digestione
  • contro dolori mestruali
  • a mantenere il tono muscolare dell’addome
  • contro la cellulite e la ritenzione idrica
  • a stimolare il sistema immunitario
  • a migliorare la respirazione
  • ad eliminare le tossine
  • contro lo stress per rilassare corpo e mente

Speriamo che il nostro articolo vi sia piaciuto e che sia stato utile per chiarire alcuni dubbi sul massaggio addominali. Per qualsiasi domanda o dubbio vi consigliamo sempre di contattare il vostro medico di famiglia.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *