antes-de-comprar-glucometro-principale

Il Glucometro: Modalità d’uso

Perché usare un glucometro?

Il controllo del livello di glucosio nel sangue, noto anche come glicemia, è essenziale per il controllo del diabete. I diabetici fanno affidamento alle misurazioni effettuate con il misuratore di glicemia per gestire meglio la loro dieta. Quindi, possono ritardare il più possibile le complicazioni come neuropatie, cecità o retinopatia.

 

I criteri per selezionare il glucometro

Calibrazione automatica: per ogni nuova serie di strisce, i glucometri devono essere calibrati. Alcuni richiederanno l’inserimento manuale del codice scritto sulla scatola di strisce, altri modelli ti chiederanno di scansionare il codice a barre stampato, altri infine saranno dotati di smart card. Fate attenzione, una manipolazione errata della calibrazione può portare a misurazioni errate.

Memoria: i dispositivi più convenienti possono salvare fino a 360 misurazioni. Alcuni forniscono misurazioni medie per 7 o 14 giorni, consentendo di avere una visione generale del controllo della glicemia.

Il campione di sangue necessario: al giorno d’oggi, i glucometri richiedono una quantità molto piccola di sangue. Alcuni modelli non hanno più bisogno di effettuare punture.

Visualizzazione dei risultati: i risultati verranno visualizzati direttamente su uno schermo LCD più grande o più piccolo, che è conveniente per le persone con disabilità visive.

 

 

beurer_glucometro_50_-immagine-1

Raccomandazioni per persone con diabete

Prima di utilizzare il dispositivo pungidito, è importante lavarsi le mani, preferibilmente con acqua calda, per attivare la circolazione del sangue alla fine del dito e quindi raccogliere una goccia di sangue di volume sufficientemente adeguata.
La pelle delle mani deve essere asciutta quando si forma la goccia, altrimenti quest’ultima potrebbe colare ed essere difficile da depositare sulla striscia. Evita anche le mani sudate. Non usare alcol o disinfettanti prima di pungere la punta delle dita, in quanto potrebbero distorcere i risultati.

 

Quale misuratore di glicemia scegliere?

Sebbene il principio di base di tutti i glucometri sia spesso lo stesso, si possono tuttavia notare alcune differenze di funzionamento tra i diversi modelli.

 

beurer_bz_blutzuckermessgeraet_gl44_133266_gruppe-immagine-2

 

Il glucometro tradizionale: arrotondato, rettangolare o a forma di tubo, il misuratore di glicemia tradizionale è composto dalle 3 componenti principali di un glucometro: un pungidito, una striscia reattiva e un lettore. Il funzionamento è molto semplice: per prima cosa bisogna pungere la punta del dito con la lancetta pungidito. Quando la goccia di sangue viene messa sulla linguetta, genera elettroni. È analizzando l’intensità della corrente che il lettore può definire il livello di glucosio nel sangue.

Il misuratore di glicemia a elettrodi: Sul glucometro a elettrodi, il dispositivo non ha strisce ma elettrodi. In questo caso, la goccia è posizionata sulla zona di campionamento il che provoca una reazione chimica grazie alla quale si ottengono gli stessi elettroni come per il dispositivo a strisce. Questi elettroni sono analizzati direttamente dal lettore, il che consente risultati più precisi e rapidi. Gli elettrodi sono più piccoli delle strisce, richiedono solo una piccola quantità di sangue.

Il glucometro con sensore: questo glucometro, a differenza dei due precedenti, non ha pennetta pungidito. Al posto di quest’ultima, c’è un sensore che viene posizionato sull’addome inferiore o sullo stomaco, tenuto in posizione grazie a un applicatore resistente. Fornisce informazioni continue al glucometro. Questo misuratore è più efficiente perché i suoi dati sono estremamente accurati.

Il glucometro connesso: con l’evoluzione delle tecnologie, il glucometro è diventato anche un accessorio sincronizzato. Può quindi erogare il livello di glucosio nel sangue in tempo reale utilizzando una connessione bluetooth o una presa USB. Il metodo di campionamento può essere fatto da un dispositivo pungidito od mediante un sensore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *